Il profilo professionale del Fisioterapista è normato dal DM 14 settembre 1994, n. 741 e successivamente dal art. 2 Legge n. 251/2000 e dal novellato art. 5, comma 4, Legge n. 43/2006.

Il Fisioterapista è un professionista sanitario in possesso del diploma di Laurea Universitaria della durata triennale o titolo equipollente. Al termine del percorso abilitante, il Fisioterapista è in condizione di conoscere e saper applicare, in modo autonomo, il processo fisioterapico, utilizzando il ragionamento clinico come strumento guida al criterio di scelta all’interno delle possibili opzioni, che compongono le varie fasi del processo medesimo.

Il fisioterapista: – Individua i bisogni preventivi e riabilitativi del soggetto tramite la valutazione dei dati clinici in campo neuro-senso-motorio, psicomotorio, cognitivo e funzionale, per entità e significatività dei sintomi.

Comprende i costituenti che sono alla base dei processi patologici e/o disfunzionali sui quali si focalizza l’intervento abilitativo, riabilitativo e/o terapeutico, in età evolutiva, adulta o geriatrica.

Sviluppa i migliori approcci terapeutici, tecnici e metodologici per la risoluzione dei problemi di salute della persona.

Acquisisce le basi scientifiche delle alterazioni funzionali e della metodologia riabilitativa generale e specifica nei vari settori specialistici (neurologia, ortopedia e traumatologia, cardiovascolare, area critica, oncologia, infettivologia, pneumologia, area materno – infantile, palliazione, uro-ginecologia ecc.).

Programma e verifica l’intervento fisioterapico, utilizzando modalità valutative oggettive e terapeutiche efficaci, e tutti gli strumenti opportuni per la risoluzione del caso (terapie strumentali, terapie manuali, massoterapiche, psicomotorie e occupazionali, proponendo l’eventuale uso di ortesi, protesi e ausili), anche nel dialogo e nella relazione con il medico (cui rimane la competenza sulla diagnosi), con lo specialista e con altri professionisti sanitari.

Svolge attività di studio, didattica e consulenza professionale, nei servizi sanitari ed in quelli dove si richiedono le sue competenze professionali.

Il Fisioterapista, attraverso la formazione complementare, integra la formazione di base con diversi indirizzi di specializzazione. Il Fisioterapista svolge la sua attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.

Ultime notizie

Commissione d’Albo

CDA_Fisioterapisti